Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Brescia
 
Homepage >> Registro Imprese >> Diritto annuale >> Modalita' e termini di versamento
Invia ad un amico Stampa questa pagina

Cosa bisogna fare

Il versamento del diritto va eseguito esclusivamente tramite il modello di pagamento unificato F24, già utilizzato per il versamento delle imposte sui redditi, entro il termine previsto per il pagamento del primo acconto di tali imposte (art. 17 del d.p.r. 7 dicembre 2001, n. 435).

In particolare, per l'anno 2017:

  • il termine per il pagamento del diritto annuale coincide con quello per il pagamento del primo acconto delle imposte sui redditi, quindi, imprese individuali, societ√† di persone e tutti gli altri soggetti giuridici che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio sociale, coincidente con l’anno solare, versano il diritto annuale entro il giorno 30 giugno 2017;

    Differimento dei termini di versamento: il Ministero dello Sviluppo Economico, con nota del 31 luglio 2017, ha precisato che la proroga stabilita con il Dpcm 20 luglio 2017 “Differimento del termine di versamento delle imposte sui redditi” (sostituito, facendone salvi gli effetti, dal Dpcm 3 agosto 2017 “Differimento, per l'anno 2017, dei termini di effettuazione dei versamenti risultanti dalle dichiarazioni fiscali"), trova attuazione anche per il versamento del diritto annuale per l’anno 2017. Conseguentemente, per i contribuenti rientranti nell’ambito soggettivo di applicazione di detta norma il versamento pu√≤ essere effettuato:

    • entro il 20 luglio 2017, senza alcuna maggiorazione;

    • dal 21 luglio 2017 al 21 agosto 2017 (scadenza spostata dal 20 agosto 2017 al 21 agosto 2017 in quanto il 20 agosto 2017 √® domenica), maggiorando l’importo da versare dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo.

    Resta inteso che per i soggetti “only Rea”, non rientrando nella casistica individuata dalla norma, rimane confermata la scadenza del 30 giugno 2017, con la possibilit√† di effettuare il versamento entro il 31 luglio 2017 (scadenza spostata dal 30 luglio 2017 al 31 luglio 2017 in quanto il 30 luglio 2017 √® domenica) con la maggiorazione dello 0,40%.
  • i soggetti giuridici con esercizio sociale non coincidente con l’anno solare che approvano il bilancio entro 120 giorni dalla chiusura dell’esercizio, effettuano il versamento del diritto annuale entro l'ultimo giorno del sesto mese successivo alla chiusura dell’esercizio;
  • i soggetti giuridici che, in base a disposizioni di legge, approvano il bilancio oltre il termine dei 120 giorni ma entro quello dei 180 giorni, effettuano il versamento del diritto entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello di approvazione del bilancio;
  • i soggetti giuridici che non approvano il bilancio nei termini stabiliti, sono tenuti al versamento del diritto entro l'ultimo giorno del mese successivo a quello in cui avrebbe dovuto essere approvato il bilancio.

E' possibile pagare entro trenta giorni dai termini sopra indicati, maggiorando la somma dovuta dello 0,40% a titolo di interesse corrispettivo e versando con arrotondamento ad un centesimo di euro (per l'arrotondamento dello 0,40%, si applica la regola generale dell'arrotondamento al centesimo di euro e cio√®: se il terzo decimale √® inferiore o uguale a 4, il secondo decimale si arrotonda per difetto, se √® uguale o superiore a 5 si arrotonda lo stesso 2¬į decimale per eccesso).

NOTA BENE:

Le imprese che hanno effettuato il versamento entro il 28 giugno 2017 (data di entrata in vigore del decreto 22 maggio 2017) senza la maggiorazione del 20%, saranno tenute ad effettuare il conguaglio rispetto all'importo versato entro il 30 novembre 2017, ad eccezione di quello dovuto dai soggetti all'imposta sul reddito delle persone giuridiche e all'imposta regionale sulle attività produttive il cui periodo d'imposta non coincide con l'anno solare, che effettuano il versamento entro l'ultimo giorno dell'undicesimo mese dello stesso periodo d'imposta.
Il conguaglio deve essere versato, senza interessi e sanzioni, con modello F24 indicando il codice tributo 3850 con anno di riferimento 2017.


Per qualsiasi informazione attinente l'obbligo di effettuare i versamenti fiscali e previdenziali per via telematica (F24 on-line) si rinvia al sito www.agenziaentrate.gov.it.

Si rammenta che il versamento del diritto annuale deve essere effettuato in un'unica soluzione.

Attenzione

Ai bollettini ingannevoli e ...
La Camera di commercio non invia mai bollettini di conto corrente postale per richiedere alle imprese il pagamento del diritto annuale. Eventuali richieste per versamenti relativi all'iscrizione a Repertori, Elenchi, Annuari, etc. non riguardano per nessun motivo il pagamento del diritto annuale che può essere effettuato unicamente tramite il modello di pagamento unificato F24. Perciò si raccomanda agli operatori economici di prestare particolare attenzione a richieste ingannevoli.

... alle false telefonate per rimborsi
Alcune imprese hanno segnalato all'Ufficio Diritto Annuale di avere ricevuto telefonate da parte di soggetti che, qualificatisi come dipendenti della Camera di commercio, hanno loro richiesto le coordinate bancarie per effettuare rimborsi di diritti pagati in eccedenza o non dovuti. Questi soggetti sembrano credibili perché reperiscono informazioni come l'indirizzo e l'attività dell'impresa e i nomi degli amministratori dal Registro delle imprese che per legge è pubblico. Si ricorda che le coordinate bancarie devono essere indicate solo sul modulo di richiesta di rimborso e, quindi, non devono essere mai fornite per telefono. L'impresa deve perciò verificare l'attendibilità di eventuali chiamate di questo tipo contattando l'Ufficio Diritto Annuale della propria Camera di commercio.

Ulteriori informazioni sono disponibili alla pagina iniziative ingannevoli.




Dove rivolgersi
Ufficio:

Attività giuridica per le imprese

Via Einaudi, 23 - 25121 Brescia - Salone Piano Terra (ingresso da Via Benedetto Croce)

Contatti:Call Center 199500111 per informazioni su costi e orari del servizio è possibile visitare la pagina call center
Modalità di richieste on line collegarsi alla pagina Richieste on line
posta elettronica certificata (P.E.C.): registroimprese.brescia@bs.legalmail.camcom.it
Orari di apertura al pubblico:Dal lunedì al giovedì: 9.00 - 15.30
Venerdì: 9.00 - 13.00
Accesso allo sportello:Rilascio biglietti dalle ore 8.30
Attivit√†¬†dell'ufficio presenti sul sito:Diritto annuale   Soggetti obbligati   Soggetti non obbligati   Nuove iscrizioni   Istruzioni compilazione F24   Cartella esattoriale   Condono   Ravvedimento operoso   Richieste di rimborso   Sanzioni amministrative   Procedure concorsuali   Promemoria diritto annuale anni precedenti