Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Brescia
 
Homepage >> Tutela e regolazione del mercato >> Clausole vessatorie
Invia ad un amico Stampa questa pagina

Le clausole vessatorie nei contratti per adesione

Sono considerate vessatorie le clausole, incluse nei contratti per adesione stipulati tra un professionista ed un consumatore che, malgrado la buona fede, determinano a carico del consumatore un significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi derivanti dal contratto.

I contratti per adesione sono quelli nei quali l'imprenditore offre i propri servizi a condizioni predeterminate ed il consumatore si limita ad aderire con la sua sottoscrizione, senza poter trattare sulle condizioni contrattuali. La disciplina in materia è volta a tutelare il consumatore a fronte della unilaterale predisposizione ed imposizione del contratto da parte del professionista. Non sono, invece, considerate vessatorie le clausole che siano state oggetto di trattativa individuale. La vessatorietà della clausola è valutata tenendo conto di tre elementi, la natura del bene e del servizio oggetto del contratto, le circostanze esistenti al momento della sua conclusione e le altre clausole del medesimo contratto. In caso di dubbio sul senso della clausola, prevale l'interpretazione più favorevole al consumatore. Le clausole vessatorie sono inefficaci, mentre il contratto rimane efficace per il resto. Incombe sul professionista l'onere di provare che la clausola è stata oggetto di trattativa individuale ovvero che non sussiste un significativo squilibrio.

L'art. 33 del Codice del Consumo individua le clausole che si presumono vessatorie, fino a prova contraria, mentre l'art. 36 co. 2 lett. a), b), c) elenca clausole che sono da considerarsi comunque nulle, quantunque oggetto di trattativa. Il rimedio predisposto dal legislatore consiste nella nullità di protezione, forma specifica di nullità che opera solo a vantaggio del consumatore. Infine, è opportuno ricordare che il Codice del Consumo definisce consumatore la persona fisica che agisce per scopi estranei all'attività imprenditoriale o professionale eventualmente svolta, mentre per professionista si intende la persona fisica o giuridica che agisce nell'esercizio della propria attività imprenditoriale o professionale, ovvero un suo intermediario.

documento in formato pdf Codice Consumo (dimensione 470 Kb)

La verifica delle condizioni contrattuali

La Camera di Commercio, quale espressione di tutti i soggetti del mercato, tanto dei consumatori quanto degli imprenditori, è il naturale attore delle funzioni di regolazione del mercato, finalizzate alla correttezza e trasparenza dello stesso. E' legittimato, pertanto, l'intervento camerale sui contratti che regolano per adesione i rapporti fra consumatori ed imprese, al fine di prevenire o correggere eventuali squilibri, risolvendo le possibili controversie tra le parti.

A tal fine è stata costituita la Commissione di controllo delle clausole contrattuali, composta da esperti nel settore giuridico ed economico-professionale, la cui attività è volta alla verifica della presenza di clausole vessatorie nei contratti per adesione tra consumatori e professionisti ed alla redazione e messa a disposizione di pareri motivati, su ciascun settore sottoposto a verifica, in ordine alla presenza di clausole inique ed all'equilibrio contrattuale complessivo. I pareri, oltre a svolgere una efficace tutela del consumatore, costituiscono utili strumenti per gli imprenditori, in quanto suggeriscono gratuitamente quegli interventi da apportare agli schemi contrattuali tali da elevarne gli standard e da rendere l'imprenditore stesso più competitivo sul mercato.

La Commissione di Controllo è formata e lavora in due distinte composizioni, tra loro parzialmente autonome e sinergiche:

- il Comitato Giuridico, con 3 componenti, 2 interni ed uno esterno, esperto della materia e docente universitario

- la Commissione Paritetica di Controllo, composta, oltre che dal Comitato Giuridico, da tre membri, nominati dalla Giunta tra rappresentanti delle Associazioni di categoria, dei consumatori ed iscritti ad Ordini o collegi professionali.

I componenti sono in carica per un periodo biennale, rinnovabile. La composizione della Commissione può essere integrata con esperti del settore economico oggetto dell'indagine in corso, che restano in carica sino al termine dei lavori di accertamento nello specifico settore. Non possono svolgere le funzioni di componente della Commissione di controllo quanti ricoprano incarichi di consulenza o di assistenza a favore del professionista , Associazioni di professionisti od Associazioni dei consumatori o di categoria coinvolti nel procedimento di controllo.

Per consultare il Regolamento per l'esame delle clausole contrattuali, si veda la pagina Statuto e Regolamenti.

Per approfondimenti sul procedimento di verifica delle condizioni contrattuali, è possibile consultare la pagina il procedimento di controllo.

documento in formato pdf Componenti Commissione di Controllo (dimensione 196 Kb)

Pareri della Commissione di Controllo

E' possibile consultare di seguito i pareri resi dalla Commissione di controllo delle clausole contrattuali, suddivisi in base al settore di attività svolta :

AGENZIE MATRIMONIALI

documento in formato pdf parere agenzie matrimoniali (dimensione 149 Kb)

CENTRI SPORTIVI

documento in formato pdf parere centri sportivi (dimensione 147 Kb)

documento in formato pdf parere centri sportivi (dimensione 155 Kb)

 

CORSI DI FORMAZIONE PROFESSIONALE

documento in formato pdf parere corsi formazione professionale (dimensione 170 Kb)

documento in formato pdf corsi di informatica e lingue straniere (dimensione 149 Kb)

 

MEDIAZIONE IMMOBILIARE

documento in formato pdf parere 1 mediazione immobiliare (dimensione 146 Kb)

documento in formato pdf parere 2 mediazione immobiliare (dimensione 160 Kb)

documento in formato pdf parere 3 mediazione immobiliare (dimensione 151 Kb)

documento in formato pdf parere 4 mediazione immobiliare (dimensione 147Kb)

documento in formato pdf parere 18 mediazione immobiliare - tacito rinnovo- penale - diritto di recesso (dimensione175 Kb)

 

COMMERCIO E SERVIZI

documento in formato pdf commercio arredamento (dimensione 157Kb)

documento in formato pdf fornitura energia e teleriscaldamento (dimensione 176Kb)

documento in formato pdf credito e intermediazione (dimensione 182Kb)

documento in formato pdf telefonia (dimensione 150 Kb)

documento in formato pdf commercio arredamento (dimensione 152 Kb)

documento in formato pdf parere 1 commercio (dimensione 150 Kb)

documento in formato pdf parere 2 commercio (dimensione 158 Kb)

documento in formato pdf parere 3 commercio (dimensione 144 Kb)

documento in formato pdf fornitura servizio idrico integrato (dimensione 144 Kb)

 

Costi

I costi per la fruizione dei servizi disciplinati dal Regolamento per il controllo delle condizioni generali di contratto e per la redazione di contratti tipo sono stabiliti nel seguente Tariffario, approvato dalla Giunta camerale.

documento in formato pdf Tariffario (dimensione 41 Kb)

 

link al sito www.adobe.com Per scaricare il software Acrobat Reader

 





Dove rivolgersi
Ufficio:Tutela del Mercato
Via Einaudi, 23 - 25121 Brescia - II Piano
Contatti:Tel. 030.3725.265-260
Fax 030.3725.300
E-mail: tutela.mercato@bs.camcom.it
Posta elettronica certificata (P.E.C.): tutela.mercato@bs.legalmail.camcom.it
Orari di apertura al pubblico:Dal lunedì al giovedì: 9.00 - 15.30
Venerdì: 9.00 - 13.00
Accesso allo sportello:Si riceve previo appuntamento
Attività dell'ufficio presenti sul sito:Convenzioni   Usi e consuetudini   Raccolta usi   Arbitrato   Procedimento arbitrato amministrato   Servizio nomina arbitri   Il procedimento di controllo   Contrassegno di equità contrattuale   Contratti tipo   Curricula Vitae Arbitri, Mediatori e Conciliatori   Sportello RiEmergo