Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Brescia
 
Homepage >> Tutela e regolazione del mercato >> Clausole vessatorie >> Il procedimento di controllo
Invia ad un amico Stampa questa pagina

Controllo su segnalazione

Si avvia quando una parte contrattuale, un professionista ovvero un'associazione di categoria (consumatori e imprenditori) segnala alla Camera di Commercio la presenza di clausole vessatorie in contratti per adesione già in uso, allegando il contratto e motivando la richiesta. Il servizio è gratuito.

Il responsabile del procedimento comunica l'avvio al professionista interessato, indicando l'oggetto della segnalazione ed invitando a depositare memorie e documenti entro il termine di 30 giorni. Il professionista può chiedere di essere sentito per poter esporre le proprie ragioni. Acquisita la documentazione, il responsabile del procedimento rimette il fascicolo al Comitato Giuridico che procede all'istruttoria ed all'eventuale audizione dell'interessato, al termine della quale emette un parere, da sottoporre alla Commissione di controllo paritetica. Quest'ultima, integrata se del caso con componenti appartenenti alla medesima categoria commerciale, esamina il parere e gli atti istruttori, con facoltà di richiedere l'integrazione dell'istruttoria. Infine: se si verifica l'insussistenza di profili di vessatorietà, si dichiara concluso il procedimento, dandone avviso alle parti; se si verifica la sussistenza della vessatorietà nelle clausole esaminate, il parere espresso, completato da proposte di modifica o riformulazione delle clausole, viene comunicato al professionista interessato, con invito ad uniformarsi alle modifiche proposte, assegnando eventualmente un termine per la cessazione dell'uso e la presentazione di nuovi moduli.

Pregiudizialità

Il procedimento di controllo non ha luogo quando tra le parti contraenti sia aperta una procedura di conciliazione, ovvero sia stata promossa, relativamente al contratto di cui si chiede il controllo, azione davanti all'Autorità Giudiziaria ovvero innanzi ad arbitri. Se gli eventi di cui al comma precedente intervengono dopo l'avvio del procedimento di controllo, lo stesso viene sospeso con provvedimento del Presidente della Commissione per il controllo delle clausole vessatorie.

Pubblicità

I pareri resi dalla Commissione di Controllo della Camera di Commercio vengono inviati in copia integrale a tutte le Associazioni dei Consumatori, di Categoria ed agli Ordini Professionali e sono consultabili alla pagina Clausole vessatorie in forma totalmente anonima.

 

 

Controllo su richiesta del professionista

Le funzioni di controllo sulle condizioni generali di contratto possono essere esercitate anche su richiesta del professionista od associazione di professionisti che volontariamente sottopongano a verifica le condizioni generali di contratto di cui fanno uso o di cui intendono fare uso per regolare i rapporti giuridici con i consumatori ovvero tra professionisti, richiedendo che sia avviato il procedimento diretto a verificare l'insussistenza di profili di vessatorietà. Il servizio è a pagamento.

Il professionista presenta istanza al Servizio di controllo sulle condizioni generali di contratto, con il testo da esaminare e l'eventuale documentazione utile alla corretta interpretazione. Viene, quindi, avviato il procedimento, dandone anche notizia sul sito della camera di Commercio. Il Comitato Giuridico esamina il contratto e tutta la documentazione presentata e le eventuali memorie e, dopo approfondita discussione, esprime il proprio motivato parere, che viene esaminato congiuntamente alla Commissione Paritetica ed, infine, approvato, dandone comunicazione scritta al richiedente. Se si verifica la sussistenza della vessatorietà, il parere espresso, completato da proposte di modifica o riformulazione delle clausole, viene comunicato al professionista interessato, con invito ad uniformarsi alle modifiche proposte, assegnando eventualmente un termine per la cessazione dell'uso e la presentazione di nuovi moduli. Se si verifica l'insussistenza di profili di vessatorietà, il Segretario Generale comunica al professionista il positivo esito del controllo effettuato e, su richiesta, rilascia al professionista un attestato contenete l'esito del controllo. Analogo attestato può essere ottenuto dal professionista che abbia apportato le modifiche proposte dalla Commissione di Controllo, conformando le clausole contrattuali alle indicazioni espresse ed abbia sottoposto il contratto modificato alla Commissione di Controllo, ottenendone l'approvazione. La parte istante, che abbia conseguito l'attestato con una delle precedenti modalità può chiedere alla Camera di Commercio il contrassegno di equità contrattuale da inserire nei contratti esaminati. Per approfondimenti consulta la pagina contrassegno di equità contrattuale.

documento in formato doc Domanda di controllo (dimensione 66 Kb)

Controllo d'ufficio

La Commissione per il controllo delle clausole vessatorie procede all'esame dei contratti/moduli/formulari predisposti da professionisti con sede nella provincia di Brescia. Può estendere l'attività di controllo anche nei confronti di contratti predisposti da professionisti con sede fuori dal territorio della provincia, a fronte di specifiche valutazioni di opportunità effettuate dalla Giunta camerale.

Costi

I costi per la fruizione dei servizi disciplinati dal Regolamento per il controllo delle condizioni generali di contratto e per la redazione di contratti tipo sono stabiliti nel seguente Tariffario, approvato dalla Giunta camerale

documento in formato pdf Tariffario (dimensione 198 Kb)

 

Il versamento dell'importo specificato nel tariffario per il servizio richiesto può essere effettuato, specificando in causale " B1 VESS", mediante:

  • versamento sul c/c postale n. 330258, intestato a Camera di Commercio di Brescia, via Einaudi n. 23, 25121, Brescia;

    oppure
  • bonifico bancario sul c/c bancario intestato a Camera di Commercio di Brescia c/o Banca Popolare di Sondrio - Ag. Brescia Via Benedetto Croce, 22 - codice IBAN: IT13G0569611200000014600X47

 

link al sito www.adobe.com Per scaricare il software Acrobat Reader

 





Dove rivolgersi
Ufficio:Tutela del Mercato
Via Einaudi, 23 - 25121 Brescia - II Piano
Contatti:Tel. 030.3725.265-260
Fax 030.3725.300
E-mail: tutela.mercato@bs.camcom.it
Posta elettronica certificata (P.E.C.): tutela.mercato@bs.legalmail.camcom.it
Orari di apertura al pubblico:Dal lunedì al giovedì: 9.00 - 15.30
Venerdì: 9.00 - 13.00
Accesso allo sportello:Si riceve previo appuntamento
Attività dell'ufficio presenti sul sito:Convenzioni   Usi e consuetudini   Raccolta usi   Arbitrato   Procedimento arbitrato amministrato   Servizio nomina arbitri   Clausole vessatorie    Contrassegno di equità contrattuale   Contratti tipo   Curricula Vitae Arbitri, Mediatori e Conciliatori   Sportello RiEmergo