Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Brescia
 
Homepage >> Internazionalizzazione >> Carnet ATA >> Comunicazioni
Invia ad un amico Stampa questa pagina

Bosnia-Erzegovina

1 - Transito delle merci attraverso il Corridoio di Neum

Il Corridoio di Neum è una parte del territorio della Bosnia-Erzegovina, con accesso al mare Adriatico, che divide il territorio della Croazia in due parti. A seguito di un accordo sottoscritto a Bruxelles, le merci provenienti dalla Croazia e quelle in arrivo dalla Bosnia-Erzegovina, possono transitare liberamente attraverso il Corridoio di Neum.Ciò significa che non è necessario presentare il Carnet ATA alle Autorità doganali locali, e per le operazioni di transito attraverso il Corridoio di Neum deve essere utilizzato il certificato T2L.

Tale documento potrà essere richiesto agli spedizionieri doganali operanti a Zagabria, Fiume (Rijeka), Spalato (Split) o Porto Tolero (Ploce), in quanto, attualmente, non sono presenti case di spedizioni nel Corridoio di Neum.

Il rilascio del T2L è gratuito.Tuttavia, se il valore delle merci accompagnate dal Carnet ATA supera i 10.000,00 Euro, lo spedizioniere doganale potrebbe richiedere il pagamento del servizio per presentare la dichiarazione delle merci.

Per ottenere la dichiarazione di libera circolazione delle merci, è necessario presentare la copia della fattura, i documenti che provano l'origine comunitaria delle merci e la bolla di consegna. E' molto importante che, sia nella lista generale del Carnet ATA che nella documentazione accompagnatoria, venga riportata una descrizione dettagliata delle merci e del loro relativo valore.