Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Brescia
 
Homepage >> Competitività imprese >> Responsabilità sociale per le imprese
Invia ad un amico Stampa questa pagina

Raccolta delle buone prassi aziendali lombarde edizione 2017

Unioncamere Lombardia, in collaborazione con Regione Lombardia, promuove la diffusione delle buone pratiche di responsabilità sociale delle imprese, dando visibilità ai comportamenti virtuosi, valorizzando e pubblicizzando esempi concreti per favorire così processi imitativi in ambito di CSR

La raccolta delle buone prassi si rivolge a organizzazioni (imprese private, imprese partecipate da enti pubblici, cooperative ed imprese sociali) impegnate e consapevoli del loro impatto socio ambientale oltre che economico. Le categorie ammissibili sono:

  • ambiente ed economia circolare
  • lavoro e conciliazione famiglia-lavoro (risorse umane, valorizzazione delle Pari Opportunità)
  • società (società civile e comunità locale)
  • mercato (clienti e fornitori)
  • governo e gestione dell’azienda.

Inoltre quest’anno le imprese femminili che supereranno la selezione, riceveranno un riconoscimento speciale da parte dei Comitati per l’imprenditoria femminile delle Camere di Commercio lombarde.

Dettagli, copia integrale del regolamento e istruzioni per la presentazione della domanda sono disponibili sul sito Imprese Responsabili di Unioncamere Lombardia.

 

L'edizione 2017 apre il 19/06/2017 e chiude il 07/09/2017

Responsabilità Sociale d'Impresa - Che cosa è

logo Responsabilità sociale d'impresaLa responsabilità sociale d'impresa (Corporate Social Responsability o, in forma abbreviata, CSR) è stata definita, nel Libro Verde che la Commissione Europea ha presentato nel luglio 2001, come "...l'integrazione su base volontaria, da parte delle imprese, delle preoccupazioni sociali ed ambientali nelle loro operazioni commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate".
La CSR è diventata quindi un obiettivo strategico per la Unione Europea, tanto che la successiva comunicazione del luglio 2002 sullo sviluppo sostenibile, invitava i Paesi membri a farsi promotori della sensibilizzazione e dello sviluppo della CSR nelle proprie realtà territoriali.

In ambito nazionale esiste una recente definizione "legale" di Responsabilità Sociale d'Impresa (RSI) contenuta nel D.Lgs. n. 81/2008, cosiddetto Testo Unico di Sicurezza, il quale all'art. 2, comma 1 lett. ff, definisce la RSI come "integrazione volontaria delle preoccupazioni sociali ed ecologiche delle aziende e organizzazioni nelle loro attività commerciali e nei loro rapporti con le parti interessate". Tali definizioni pongono l'accento sul fatto che le imprese, di propria iniziativa, decidono di far diventare parte integrante della strategia e della gestione quotidiana dell'impresa stessa le scelte di natura "etica", "solidaristica" e "ambientale", al fine di contribuire "al miglioramento dlla società" e "rendere più pulito l'ambiente".

In altri termini, il mondo imprenditoriale non deve soltanto produrre e scambiare beni e servizi, per creare la ricchezza necessaria per ripagare gli investimenti, ma è chiamato, altresì, a rispondere a complesse aspettative e specifiche richieste di carattere etico-sociale.

L'obiettivo principale della RSI è infatti quello di rendere le imprese competitive, assicurando al tempo stesso una maggiore coesione sociale e ambientale nel contesto della globalizzazione. Ciò si traduce in un rinnovamento dei modelli e delle strategie organizzative e produttive delle imprese.

L'impresa è, pertanto, socialmente responsabile quando al rispetto degli obblighi giuridici aggiunge investimento nel capitale umano, nell'ambiente e nei rapporti con i propri interlocutori.

In Italia, il tema si è tradotto nel protocollo d'intesa fra il Ministero del Lavoro e Unioncamere nazionale. Con questo protocollo, Unioncamere nazionale si impegna a promuovere azioni di sostegno alla diffusione di una cultura della responsabilità sociale d'impresa, organizzando eventi informativi e formativi rivolti alle imprese e costituendo un servizio di consulenza in materia alle imprese, mediante l'apertura di uno specifico sportello presso le Camere di Commercio.

Per informazioni ed approfondimenti è possibile consultare il sito www.csr.unioncamerelombardia.it

 

Link ai siti istituzionali

Unioncamere: www.csr.unioncamere.it

Ministero del lavoro e delle politiche sociali: www.lavoro.gov.it

Unione Europea: ec.europa.eu/employment_social/soc-dial/csr/index.htm

Organizzazione delle nazioni Unite, ONU: www.un.org

Organizzazione Internazionale del Lavoro, ILO: www.ilo.org

Eurochambres: www.eurochambres.eu

 

link al sito www.adobe.com Per scaricare il software Acrobat Reader

 





Dove rivolgersi