Vai al menu principale- Vai ai contenuti della pagina[0] Home[H]

Camera di Commercio di Brescia
 
Homepage >> Contributi alle imprese >> Bandi di contributo non camerali
Invia ad un amico Stampa questa pagina

Bando voucher digitalizzazione imprese - dal 15 gennaio 2018

Soggetto promotore: Ministero Sviluppo Economico

Forma dell'agevolazione: Ciascuna impresa può beneficiare di un unico voucher di importo non superiore a 10 mila euro, nella misura massima del 50% del totale delle spese ammissibili.

Obiettivo e beneficiari: il voucher è finalizzato all'adozione di interventi di digitalizzazione dei processi aziendali e di ammodernamento tecnologico. Il voucher è utilizzabile per l'acquisto di software, hardware e/o servizi specialistici che consentano di:

  • migliorare l'efficienza aziendale;
  • modernizzare l'organizzazione del lavoro, mediante l'utilizzo di strumenti tecnologici e forme di flessibilità del lavoro, tra cui il telelavoro;

  • sviluppare soluzioni di e-commerce;

  • fruire della connettività a banda larga e ultralarga o del collegamento alla rete internet mediante la tecnologia satellitare;

  • realizzare interventi di formazione qualificata del personale nel campo ICT.

Gli acquisti devono essere effettuati successivamente alla prenotazione del Voucher.

Le domande potranno essere presentate dalle imprese, esclusivamente tramite la procedura informatica che sarà resa disponibile nella sezione del Ministero dello Sviluppo Economico, a partire dalle ore 10.00 del 30 gennaio 2018 e fino alle ore 17.00 del 9 febbraio 2018. Già dal 15 gennaio 2018 sarà possibile accedere alla procedura informatica e compilare la domanda. Per l'accesso è richiesto il possesso della Carta nazionale dei servizi e di una casella di posta elettronica certificata (PEC) attiva e la sua registrazione nel Registro delle imprese.

Per tutte le informazioni, modulistica, modalità di presentazione della domanda si rimanda al sito del Ministero dello Sviluppo Economico

 

Bando voucher internazionalizzazione - Anno 2017

Forma dell'agevolazione: l’intervento consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher di due tipi

  • Voucher “early stage”: Voucher di importo pari a 10.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 13.000 al netto di IVA.
  • Voucher “advanced stage”: Voucher di importo pari a 15.000 euro a fronte di un contratto di servizio pari almeno a 25.000 al netto di IVA.

Soggetti beneficiari : L’intervento è dedicato alle PMI (micro piccole e medie imprese), costituite in qualsiasi forma societaria e a loro Reti di imprese che non superino i parametri di cui alla Raccomandazione n. 2003/361/CE della Commissione del 6 maggio 2003 (limite di: 250 dipendenti effettivi, 50 €/ML di fatturato o 43 €/ML di totale bilancio).

L’intervento consiste in un contributo a fondo perduto sotto forma di voucher, in favore di tutte quelle PMI che intendono guardare ai mercati oltreconfine attraverso una figura specializzata (il cd. Temporary Export Manager o TEM) capace di studiare, progettare e gestire i processi e i programmi sui mercati esteri. Le imprese devono rivolgersi ad una Società fornitrice dei servizi scegliendola tra quelle inserite nell’ apposito elenco che sarà pubblicato sul sito del Ministero entro il giorno 20 dicembre 2017.

I soggetti proponenti potranno presentare la domanda in via telematica a partire dalle ore 10:00 del giorno 28 novembre 2017. Ma, già a partire dal 21 novembre 2017, sarà possibile compilare on line la domanda.


Per tutte le informazioni, modulistica, modalità di presentazione della domanda si rimanda al sito del Ministero dello Sviluppo Economico

Bando Impresa Sicura 2018 – dal 14 novembre 2017

Soggetto promotore: Regione Lombardia e Sistema camerale lombardo nell'ambito dell'Accordo per la competitività

Forma dell'agevolazione: contributo a fondo perduto pari al 50% delle sole spese considerate ammissibili al netto di IVA, nel limite massimo di 5.000 euro

Obiettivo e beneficiari: promuovere la realizzazione di investimenti innovativi per la sicurezza e la prevenzione di furti, rapine ed atti vandalici, finalizzati a proteggere le micro e piccole imprese commerciali e artigiane dai fattori di rischio registratisi negli esercizi di vicinato.

Destinatarie del bando sono le micro e piccole imprese del commercio e dell’artigianato con almeno un punto vendita in Lombardia e che svolgano un’attività classificata con i codici ATECO 2007 indicati nel bando


Copia integrale del bando, modalità di partecipazione, modulistica e istruzioni per la presentazione della domanda sono disponibili sul sito di Unioncamere Lombardia

Bando Intraprendo – riapertura sportello dal 4 ottobre

Soggetto promotore: Regione Lombardia

Forma dell'agevolazione: l’Intervento Finanziario si compone di una quota di contributo a fondo perduto e di una quota di finanziamento agevolato a tasso zero, per un massimo del 65% dell'investimento ammesso.

Obiettivo e benificari: Intraprendo è l’iniziativa di Regione Lombardia e Finlombarda S.p.A. per favorire e stimolare l’imprenditorialità lombarda, mediante l’avvio e il sostegno di nuove iniziative imprenditoriali e di autoimpiego, con particolare attenzione alle iniziative intraprese da under 35 anni o da over 50 anni senza lavoro o da imprese caratterizzate da elevata innovatività e contenuto tecnologico. Possono accedere al bando:

  • MPMI lombarde iscritte e attive nel Registro delle imprese da non più di 24 mesi;
  • Liberi Professionisti, in attività da non più di 24 mesi, che esercitino prevalentemente in Lombardia;
  • “aspiranti imprenditori”, che entro 90 giorni dalla data del decreto di assegnazione, iscrivano una MPMI nel Registro delle Imprese di una delle Camere di Commercio della Lombardia;
  • “aspiranti liberi professionisti” che entro 90 giorni dalla data del decreto di assegnazione aprano la Partita IVA

Copia integrale del bando, FAQ e modalità di presentazione della domanda sono disponibili sul sito di Finlombarda SpA

 

Avvertenza: Per essere ammessi all'agevolazione, i progetti devono aver ricevuto uno o più endorsement, ossia una dichiarazione a supporto della qualità dell'idea imprenditoriale/professionale, da parte di soggetti istituzionali o riconosciuti o da parte di soggetti privati. La Camera di Commercio di Brescia prenderà in esame richieste di endorsement esclusivamente per progetti imprenditoriali o professionali la cui sede operativa sia identificata in provincia di Brescia.

.


segue

Bando Innodriver 2017 - Misure A, B, C – dal 12 luglio 2017

Soggetto promotore: Regione Lombardia nell’ambito del POR FESR 2014-2020

Forma dell'agevolazione: consiste in un contributo a fondo perduto

Obiettivo e beneficiari: sostenere le MPMI lombarde nell’acquisizione e sviluppo di servizi avanzati di innovazione tecnologica e nei processi di brevettazione, attraverso tre misure volte a:

  • Misura A: stimolare la collaborazione tra PMI e i Centri di Ricerca – a partire dal 12 luglio 2017
  • Misura B: supportare le proposte che hanno ottenuto il «Seal of Excellence» nella fase 1 «strumento per le PMI» di Horizon 2020, ammesse ma non finanziate – a partire dal 20 luglio 2017
  • Misura C: sostenere i processi volti all’ottenimento di brevetti/modelli europei/internazionali – a partire dal 20 luglio 2017

Il bando integrale, con i dettagli sulle spese ammissibili e l'importo dei contributi, e le modalità di partecipazione sono disponibili sul sito del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale di Regione Lombardia .

Smart&Start Italia per start up innovative - rifinanziamento

Soggetto erogatore: La misura è stata rifinanziata dal Ministero dello Sviluppo Economico eviene gestita da Invitalia

Forma dell'agevolazione: un mutuo senza interessi, il cui valore può arrivare:

  • fino all’80% delle spese ammissibili (max € 1.200.000), nel caso in cui la startup abbia una compagine costituita da giovani e/o donne o abbia tra i soci un dottore di ricerca che rientra dall’estero.
  • fino al 70% delle spese ammissibili (max € 1.050.000) negli altri casi.

Oggetto del bando e beneficiari: il bando si rivolge a:

  • A startup innovative di piccola dimensione già iscritte alla sezione speciale del Registro delle Imprese. Per startup innovative si intendono le imprese che rispondono società di capitali costituite da non più di 48 mesi, che offrono prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico, con valore della produzione fino a 5 milioni di euro. Per approfondimenti si rimanda alla pagina Start up e PMI innovative
  • A team di persone fisiche che intendono costituire una startup innovativa in Italia, anche se residenti all’estero o di nazionalità straniera.

Le startup costituite da meno di 12 mesi beneficiano di servizi di tutoring tecnico-gestionale. I servizi di tutoring, individuati in base alle caratteristiche delle startup, sono finalizzati a sostenere la fase di avvio. Si tratta di servizi specialistici (pianificazione finanziaria, marketing, organizzazione, gestione dell’innovazione, altro) che possono includere anche scambi con realtà di rilievo internazionale.

Lo sportello è aperto e le domande di finanziamento sono valutate secondo l’ordine cronologico di arrivo entro 60 giorni. La procedura per l’accesso alle agevolazioni è completamente informatizzata. Approfondimenti, modulistica, contatti e presentazione delle domanda al sito Smart&Start Italia

Sostegno alla realizzazione e allo sviluppo di attività agrituristiche – dal 7 luglio

Soggetto promotore: Regione Lombardia nell'ambito del PSR 2014-2020 (FEASR)

Forma dell'agevolazione: Contributo a fondo perduto in conto capitale nella percentuale:

  • del 35% per impresa in zona non svantaggiata
  • del 45% per impresa condotta da giovane agricoltore
  • del 45% per impresa in zona svantaggiata
  • del 55% per impresa condotta da giovane agricoltore in zona svantaggiata.

Oggetto del bando e beneficiari: Impresa agricola individuale e società agricola di persone, capitali o cooperativa. Sostegno alla multifunzionalità e alla diversificazione dell’attività agricola attraverso ristrutturazione, restauro o risanamento conservativo di fabbricati aziendali esistenti da destinare ad uso agrituristico

Testo integrale del bando, modulistica, contatti e modalità di partecipazione sono disponibili sul sito del Programma di Sviluppo Rurale di Regione Lombardia

Concorso Imprese di Valore – dal 7 Giugno 2017

Soggetti promotori: Regione Lombardia e Unioncamere Lombardia

Forma dell'agevolazione: per ciascuna delle 5 categorie individuate verranno assegnati uno o più premi in denaro, per un totale massimo di 23 premi. Il valore del premio potrà variare, in relazione al punteggio conseguito dalle imprese candidate, da un massimo di € 15.000 lordi a un minimo di € 5.000 lordi. . Ai premi verrà applicata una ritenuta d’imposta del 25% - ai sensi 3 dell’art. 30 del DPR 600/1973 – che Unioncamere Lombardia verserà all’erario in qualità di sostituto d’imposta.

Oggetto del premio e soggetti beneficiari: riconoscimento alle imprese lombarde che costituiscono casi emblematici di successo, valorizzando le buone pratiche che hanno concretamente consentito alle imprese di compiere un significativo progresso o di meglio posizionarsi sul mercato di riferimento rispetto ai concorrenti e attivare meccanismi virtuosi in grado di stimolare innovazione, competitività diffusa e creazione di nuove progettualità sul territorio innovazione, comunicazione, prodotto, continuità generazionale (almeno 70 anni di attività), impegno sociale.

Modalità di partecipazione, contatti e modulistica sono disponibili sul sito di Unioncamere Lombardia

Nuove imprese a tasso zero – riapertura sportello

Soggetto promotore: Stato Italiano per il tramite di Invitali SpA

Forma dell'agevolazione: finanziamento agevolato senza interessi (tasso zero)

Oggetto del bando e beneficiari: "Nuove imprese a tasso zero" è l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa, esclusivamente in forma societaria (non è utilizzabile per ditte individuali).

Gli incentivi sono rivolti alle imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni e/o da donne. Le imprese devono essere costituite in forma di società da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda. Anche le persone fisiche possono richiedere i finanziamenti, a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni.

Dettagli sull'iniziativa, sulle spese ammissibili e sulla presentazione delle domande sono disponibili sul sito di Invitalia www.invitalia.it

 

documento in formato pdf Scheda di sintesi (dimensione 7.764 Kb)

Bando Turismo e attrattività - dal 2 maggio 2017

Soggetto promotore: Regione Lombardia a valere sul Fondo Europeo per lo Sviluppo Regionale (FESR)

Forma dell'agevolazione: Per tutti i soggetti beneficiari l’intensità d’aiuto è pari al 40% della spesa complessiva ammissibile e l’investimento minimo totale ammissibile non deve essere inferiore a 20.000,00 euro (ventimila/00). Il contributo e nella forma della sovvenzione a fondo perduto

Obiettivi e beneficiari: l'obiettivo del bando è la qualificazione e innovazione delle strutture ricettive alberghiere, extra alberghiere e pubblici esercizi, con progetti riferiti al posizionamento strategico turistico coerente con le indicazioni regionali riportate nel bando.

Possono aderire:

In forma imprenditoriale, compresa la ditta individuale, le PMI che svolgono un’attività classificata con i codici ATECO 2007 (si fa riferimento al codice ATECO - attività principale o secondaria indicata in visura camerale alla data di presentazione della domanda) di cui alla divisione:

  • 55 ALLOGGIO e tutti i sottodigit ad esclusione delle attività di alloggio connesse alle aziende agricole;
  • 56 ATTIVITÀ DEI SERVIZI DI RISTORAZIONE e tutti i sottodigit ad esclusione del 56.2 e dei suoi sottodigit

In forma non imprenditoriale (bed and breakfast che svolgono regolarmente attivita’ economica): i soggetti titolari di attività di bed and breakfast che possiedono, al momento della presentazione della domanda di partecipazione al Bando, i requisiti previsti dall’articolo 29 della l.r. n. 27/2015 (“Politiche regionali in materia di turismo e attrattività del territorio lombardo”) e, in particolare, che ricavino dall’attività ricettiva un reddito annuo pari ad almeno 5.000,00 euro.

Il bando intergrale, le modalità di partecipazione e i contatti sono disponibili sulla pagina del Fondo Europeo di Sviluppo Regionale 2014-2020

Bando Impresa Sicura - rendicontazione entro il 15 novembre 2017

La rendicontazione del bando dovrà essere effettuata entro il 15 novembre 2017.


Istruzioni, modulistica e manuale di supporto alla rendicontazione sono disponibili sulla pagina di Unioncamere Lombardia

Bando per la valorizzazione dei marchi storici - dal 4 aprile 2017

Soggetto promotore: Ministero dello Sviluppo Economico (MiSE) - Direzione Generale Lotta alla Contraffazione (DGLC)

Forma dell'agevolazione: agevolazioni concesse nella forma di contributo in conto capitale (fondo perduto)

Obiettivi e beneficiari: accrescere il valore dei marchi nazionali, la cui domanda di deposito sia antecedente al 1° gennaio 1967, esaltando la storia e cultura  d’impresa del nostro Paese, attraverso la concessione di agevolazioni rivolte a micro, piccole e medie imprese. Oggetto dell’agevolazione è la realizzazione di un progetto finalizzato al rilancio ed alla valorizzazione produttiva e commerciale del marchio.

Le agevolazioni sono finalizzate all'acquisto di beni strumentali e di servizi specialistici esterni per favorire la valorizzazione produttiva e commerciale del marchio e dei prodotti/servizi ad esso correlati, nonché il rafforzamento del marchio, la sua estensione a livello comunitario e/o internazionale, l’ampliamento della sua protezione.

Il progetto di valorizzazione, compilato utilizzando il modello predisposto, può prevedere due fasi:
Fase 1 - Valorizzazione produttiva e commerciale del marchio - Obbligatoria
Fase 2 - Servizi di supporto - Facoltativa

La versione integrale del Bando e la relativa documentazione per la presentazione delle domande sono disponibili sul sito http://www.marchistorici.it

Il Form per l'assegnazione del numero di protocollo per la partecipazione al Bando sarà attivo a partire dalle ore 9.00 del 4 aprile 2017.
Le imprese devono presentare la domanda per l'agevolazione entro 5 giorni dalla data del protocollo assegnato, esclusivamente tramite posta elettronica certificata (pec).

A partire dal 18 gennaio p.v. è possibile usufruire di un servizio di assistenza telefonica al numero 06-77713810 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 11.00.

Dalla stessa data, a disposizione delle imprese, è attivo anche un servizio di informazione gestito attraverso la casella info@marchistorici.it a cui è possibile inviare quesiti.

Bando Ricerca e Innovazione 2016 - graduatorie

Con Decreto Regionale n. 13597 del 20 dicembre 2016 sono state approvate le graduatorie delle imprese ammesse e finanziate, ammesse non finanziate e non ammesse per tutte le misure del Bando ricerca e innovazione - edizione 2016.


Le graduatorie sono consultabili sul sito di Uniocamere Lombardia.

Programma garanzia microcredito - dal 26/05/2015

Promotore del Bando: Ministero dello Sviluppo Economico per il tramite del Fondo Nazionale garanzia

Forma dell'agevolazione: concessione di garanzia pubblica

Oggetto del bando e beneficiari: la concessione di una garanzia pubblica sulle operazioni di microcredito ha lo scopo di sostenere l'avvio e lo sviluppo della microimprenditorialità favorendone l'accesso alle fonti finanziarie. Il Fondo non eroga direttamente i finanziamenti, ma favorisce la concessione attraverso la garanzia erogata. I soggetti beneficiari che possono ottenere la garanzia sono esclusivamente le imprese già costituite o i professionisti già titolari di partita IVA, in entrambi i casi da non più di 5 anni.

segue

Credito InCassa B2B - dal 29/01/2015

Soggetto promotore: Regione Lombardia per il tramite di Finlombarda SpA

Forma dell'agevolazione: Garanzia a costo zero di Regione Lombardia.

Oggetto del bando e beneficiari: l'iniziativa agevola l'accesso a una o più linee di credito a breve auto liquidanti, grazie alla Garanzia a costo zero di Regione Lombardia.


Per Credito InCassa B2B Sottomisura A: rivolta alle micro, piccole e medie imprese lombarde è stata approvata la proroga sino al 30 Giugno 2016

segue

Lombardia Concreta – Contributi al Credito per Turismo e Accoglienza dal 14/10/2014

Soggetto promotore: Regione Lombardia

Forma dell'agevolazione: abbattimento del 3% del tasso di interesse applicato sul finanziamento erogato all’impresa da banca convenzionata.

Oggetto dell'iniziativa e destinatari: Obiettivo è quello di favorire la riqualificazione delle strutture del sistema dell’accoglienza, in una logica di promozione integrata dell’attrattività territoriale.

Il contributo è riservato alle micro, piccole e medie imprese del turismo e del commercio sulla base dei codici ATECO dettagliati nell’elenco “Soggetti beneficiari” allegato al bando. Sono ammessi alle agevolazioni progetti di investimento che rappresentino un miglioramento delle strutture rispetto allo stato attuale e in linea con i più elevati standard qualitativi del settore di riferimento. I progetti di investimento devono essere realizzati sul territorio della Lombardia.

segue

Il Fondo di Garanzia

Cos'è
Il Fondo di Garanzia è un’iniziativa dello Stato per sostenere le piccole e medie imprese italiane, agevolando il loro accesso al credito. Offre alle imprese che rispettano certi requisiti, la possibilità di contare sulla garanzia statale. In questo modo i rischi per le banche sono molto ridotti e i crediti potranno essere emessi con più facilità.

Rivolgendosi al Fondo, pertanto, l’impresa non ha un contributo in denaro, ma ha la concreta possibilità di ottenere finanziamenti senza garanzie aggiuntive (e quindi senza costi di fidejussioni o polizze assicurative) sugli importi garantiti dal Fondo.

Chi sono i beneficiari
Possono essere garantite le imprese di micro, piccole o medie dimensioni (PMI) iscritte al Registro delle Imprese e i professionisti iscritti agli ordini professionali o aderenti ad associazioni professionali iscritte all’apposito elenco del Ministero dello Sviluppo Economico.

Approfondimenti, modalità di accesso alle iniziative, informazioni sulle sezioni speciali del Fondo di Garanzia sono disponibili sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico




Dove rivolgersi