Bando NEW FASHION & DESIGN - dal 18 settembre 2019

Incentivi per le start up del settore moda e design

Soggetto Gestore: Regione Lombardia

Forma dell'agevolazione: L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto pari al 40% delle sole spese ammissibili nel limite massimo di 30.000 euro.

L’investimento minimo è fissato in 15.000 euro e relativo a spese ritenute ammissibili a pena di decadenza

L'agevolazione prevede un'unica tranche di erogazione.

Oggetto del bando e beneficiari: La Misura intende sostenere le start up del settore moda e design che hanno effettuato investimenti in impianti, macchinari e attrezzature per consolidare la propria attività nonché spese per l’acquisizione di servizi finalizzati alla promozione, alla digitalizzazione e all’incubazione/accelerazione.

Destinatari del bando sono Micro, piccole e medie imprese costituite da non più di 48 mesi alla data di pubblicazione del bando sul Burl (7 agosto 2019) con sede operativa in Lombardia rientranti nei codici ATECO 2007 dettagliati nel bando.

Copia integrale del bando, modalità di partecipazione e contatti per informazioni sono disponibili direttamente sul sito di Regione Lombardia

Bando Arché – avvio e consolidamento attività di impresa e professionali dal 2 Ottobre 2019

Soggetto promotore: Regione Lombardia – soggetto gestore Finlombarda SpA

Forma dell'agevolazione: l’agevolazione si configura come un contributo a fondo perduto,

  • Misura A – Piani di Avvio: 40% dell’investimento ammissibile (investimento minimo 30 mila euro, contributo massimo 50 mila euro)
  • Misura B – Piani di Consolidamento: 50% dell’investimento ammissibile (investimento minimo 40 mila euro, contributo massimo 75 mila euro)

L’erogazione avviene a saldo in un’unica soluzione, previa verifica della rendicontazione presentata.

Oggetto del bando e beneficiari: il Bando Archè sostiene le nuove realtà imprenditoriali lombarde, siano MPMI o Liberi Professionisti con una sede in Lombardia:

Misura A - Piani di Avvio

  • a) MPMI, iscritte e attive al Registro delle Imprese da massimo 2 anni;
  • b) Liberi Professionisti in forma singola che abbiano avviato la propria attività professionale da massimo 2 anni;
  • c) Liberi Professionisti in forma associata che abbiano l’atto costitutivo dello studio e della partita IVA associata allo studio da max 2 anni.
  • I Liberi Professionisti (singoli o associati) iscritti al Registro delle Imprese partecipano come MPMI.

Misura B - Piani di Consolidamento

  • a) MPMI, iscritte e attive al Registro delle Imprese da più di 2 anni e fino a 4 anni;
  • b) Liberi Professionisti in forma singola che abbiano avviato la propria attività professionale da più di 2 anni e fino a 4 anni;
  • c) Liberi Professionisti in forma associata che abbiano l’atto costitutivo dello studio e della partita IVA associata allo studio da più di 2 anni e fino a 4 anni.
  • I Liberi Professionisti (singoli o associati) iscritti al Registro delle Imprese partecipano come MPMI.

Non sono ammessi gli aspiranti imprenditori/liberi professionisti .

Presentazione domande dalle ore 12:00 del 2 ottobre 2019 ed entro le ore 12:00 del 15 novembre 2019 (e comunque fino a esaurimento risorse)

Bando integrale, approfondimenti, contatti e modalità di presentazione della domanda sul sito di Finlombarda SpA

Bando FABER – riapertura sportello dal 10 Luglio 2019

Contributi per investimenti finalizzati all’ottimizzazione e all’innovazione dei processi produttivi delle micro e piccole imprese manifatturiere, edili e dell’artigianato

Soggetto promotore: Regione Lombardia

Forma dell'agevolazione: contributo a fondo perduto pari al 40% delle spese considerate ammissibili, nel limite massimo di 30.000 euro, investimento minimo 15.000 euro.

Oggetto del bando e beneficiari: Il Bando è finalizzato a sostenere le micro e piccole imprese manifatturiere, edili e artigiane per la realizzazione di investimenti produttivi, incluso l’acquisto di impianti e macchinari inseriti in adeguati programmi di investimento aziendali volti a: ripristinare le condizioni ottimali di produzione; massimizzare l’efficienza nell’utilizzo di fattori produttivi, quali l’energia e l’acqua; ottimizzare la produzione e la gestione dei rifiuti favorendo la chiusura del ciclo dei materiali.

Possono partecipare al bando Micro e PMI con le caratteristiche descritte nel bando

Copia integrale del bando, modalità di partecipazione e contatti sono disponibili sul sito di Regione Lombardia

Bando MIPIM 2020 – fino al 30 Agosto 2019

Manifestazione di interesse per selezione di progetti di investimento e di rigenerazione urbana dedicato alle Amministrazioni Comunali

Soggetto promotore: Regione Lombardia

Finalità e Obiettivi: Regione Lombardia, in attuazione della deliberazione della Giunta regionale n.1594 del 7 maggio 2019 “Programma “AttrACT”: selezione e promozione di un catalogo di progetti di investimento nell’ambito della manifestazione MIPIM 2020”, al fine di valutare l’opportunità e decidere le modalità della propria partecipazione alla manifestazione fieristica MIPIM, in programma a Cannes dal 10 al 13 marzo 2020, nell’ambito del Padiglione Italia organizzato da ICE Agenzia, invita i Comuni lombardi a proporre progetti di sviluppo immobiliare e rigenerazione urbana da presentare agli operatori internazionali che saranno presenti all’evento.

Dettagli, bando e modalità di presentazione delle domande sul sito di Unioncamere Lombardia

Bando Innovazione delle filiere di economia circolare in Lombardia - dal 1 Luglio 2019

Soggetti promotori: Regione Lombardia e il Sistema camerale lombardo

Finalità del bando: l’obiettivo è quello di favorire la transizione delle piccole e medie imprese lombarde verso un modello di economia circolare, la riqualificazione dei settori e delle filiere lombarde e il riposizionamento competitivo degli interi comparti rispetto ai mercati attraverso il sostegno a:

  • progetti che promuovano il riuso e l’utilizzo di materiali riciclati, di prodotti e sottoprodotti o residui derivanti dai cicli produttivi in alternativa alle materie prime vergini, la riduzione della produzione dei rifiuti;
  • Eco-design: progetti che tengano conto dell’intero ciclo di vita del prodotto secondo la metodologia LCA (Life Cycle Assessment).

Soggetti beneficiari: micro, piccole e medie imprese lombarde che presentino progetti in forma singola o in aggregazione formate da almeno 3 imprese rappresentanti la/le filiera/e.

L’iniziativa si articola in 3 fasi:

  • Fase 1: Candidature delle idee progettuali
  • Fase 2: Indirizzo e supporto alla presentazione dei progetti definitivi (contributo a fondo perduto di 10.000 o 20.000 euro)
  • Fase 3: Attuazione degli interventi (contributo massimo fino a 80.000 euro)

Unioncamere Lombardia ha realizzato un sito internet dedicato al presente bando economia circolare nel quale sono reperibili il bando per esteso, la forma del contributo, le modalità di presentazione delle domande e i contatti .

Le candidature potranno essere presentare tra il 1° Luglio e il 1° agosto 2019

Bando Valore d’impresa, Imprese di valore – scadenza 16 Settembre 2019

Contributi per la valorizzazione dei musei, degli archivi storici e del patrimonio storico di impresa

Soggetto promotore: Regione Lombardia e le Camere di Commercio lombarde, tramite Unioncamere Lombardia, nell’ambito degli impegni assunti con l’Accordo di Programma perlo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo.

Forma dell'agevolazione: Il Bando finanzia, tramite contributi a fondo perduto nella misura massima del 50% delle spese ammissibili al netto di IVA, i Progetti presentati secondo le caratteristiche, modalità e importi descritti nel bando.

Soggetti destinatari e finalistà del bando: beneficiari del presente Bando sono le micro, piccole e medie imprese lombarde (MPMI) che intendono dare sostegno economico a iniziative di valorizzazione, archiviazione e promozione del patrimonio storico eculturale aziendale sviluppato e fisicamente collocato sul territorio lombardo, come meglio dettagliato nel bando.

Bando, modulistica e dettagli sono disponibili sul sito di Unioncamere Lombardia

Beni Strumentali “Nuova Sabatini” - Da 7 febbraio 2019

Con il decreto direttoriale n. 1338 del 28 gennaio 2019, è disposta, a partire dal 7 febbraio 2019, la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi, grazie allo stanziamento di nuove risorse finanziarie pari a 480 milioni di euro (introdotto dall’articolo 1 comma 200 della legge 30 dicembre 2018 n. 145).

Soggetto promotore: Ministero dello Sviluppo Economico

Forma dell'agevolazione: La misura Beni strumentali ("Nuova Sabatini") è l’agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello sviluppo economico con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle imprese e accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese

Oggetto del bando e beneficiari: La misura sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

Possono beneficiare dell’agevolazione le micro, piccole e medie imprese (PMI). Sono ammessi tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, ad eccezione dei seguenti:

  • attività finanziarie e assicurative
  • attività connesse all’esportazione e per gli interventi subordinati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione

Nomrativa, modalità di presentazione della domanda, erogazione del contributo e FAQ sono disponibili sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

In evidenza: Bando rinnova veicoli - scadenza 10 ottobre 2019 (salvo esaurimento fondi)

Soggetto promotore: Regione Lombardia e il Sistema camerale lombardo nell’ambito degli impegni assunti con l’Accordo di collaborazione per lo sviluppo e la competitività del sistema economico lombardo

Forma dell'agevolazione: l’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto proporzionale alla massa/peso del veicolo e limitatamente alla gamma di veicoli N1 ed N2 (gli N3 -sopra le 12t- sono esclusi) secondo la tabella dettagliata nel bando

Soggetti destinatari e finalità del bando: le micro, piccole e medie imprese aventi sede operativa in Lombardia che demoliscono un veicolo di proprietà per il trasporto in conto proprio di tipo benzina fino ad euro 1/I incluso e/o diesel fino ad Euro 4/IV incluso e acquistano, anche nella forma del leasing finanziario, un veicolo di categoria N1 o N2, per il trasporto in conto proprio appartenente ad una delle seguenti categorie: elettrico puro, ibrido (benzina/elettrico solo Full Hybrid o Hybrid Plug In), metano esclusivo e GPL esclusivo, metano e GPL bifuel (benzina/metano e benzina/GPL).

Soggetto gestore: Unioncamere Lombardia

Documentazione e presentazione delle domande: copia integrale del bando e modalità di presentazione delle domande sono disponibili sul sito di Unioncamere Lombardia.

Le domande di contributo devono essere presentate a partire dalle ore 14.30 del 16 ottobre 2018 fino alle ore 16.00 del 10 ottobre 2019 (salvo esaurimento fondi).

Le MPMI possono inviare la richiesta di contributo esclusivamente tramite il sito http://webtelemaco.infocamere.it sezione “Servizi e-gov” alla voce “Contributi alle Imprese”.

Bandi in fase istruttoria con graduatorie da pubblicare, pubblicate o in fase di rendicontazione

Bandi in fase istruttoria con graduatorie da pubblicare, pubblicate o in fase di rendicontazione

In questa sezione sono disponibili le informazioni su bandi - per i quali non è più possibile presentare richiesta di contributo - predisposti da Regione Lombardia e Camere di Commercio Lombarde tramite Unioncamere Lombardia, nell’ambito degli impegni assunti con l’Accordo per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo.

Bandi di Regione Lombardia: dove informarsi e come partecipare

Il sito di Regione Lombardia pubblica contributi, finanziamenti, agevolazioni, gare, concorsi pubblici, premi e manifestazioni di interesse: per conoscere tutti i bandi di Regione Lombardia si rimanda alla pagina del sito di Regione Lombardia.Il sito, diviso in varie sezioni facilmente consultabili, comprende anche bandi e iniziative di carattere europeo.

Per la consultazione si invita a navigare la pagina del sito Bandi di Regione Lombardia

In particolare, per l'avvio di attività di Impresa, si segnala il Bando Intraprendo

Incentivi del Ministero dello Sviluppo Economico: dove informarsi e come partecipare

Il sito del MI.SE. dedica una apposita pagina ai principali incentivi di interesse sul tema impresa: nelle pagine sono disponibili singole misure, notizie e aggiornamenti recenti.

Altre misure, sempre di interesse per le imprese, possono essere consultate in relazione ai temi dell'energia, delle comunicazioni e del commercio internazionale.

Nella sottosezione Altri incentivi sono presenti le misure per le quali non è più possibile presentare la domanda ma in fase di gestione della istanze presentate.

Per dettagli si rimanda alla pagina del Incentivi del Ministero dello Sviluppo Economico

Agevolazioni di Invitalia: dove informarsi e come partecipare

Invitalia Ã¨ l'Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, di proprietà del Ministero dell'Economia.

In particolare si segnalano due iniziative:

  • "Nuove imprese a tasso zero" Ã¨ l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa, esclusivamente in forma societaria (non è utilizzabile per ditte individuali). Gli incentivi sono rivolti alle imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni e/o da donne. Le imprese devono essere costituite in forma di società da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda. Anche le persone fisiche possono richiedere i finanziamenti, a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni.
  • “Smart&Start”: le agevolazioni Smart&Start Italia sono riservate alle startup innovative localizzate su tutto il territorio nazionale. La business idea dovrà avere caratteristiche tecnologiche e innovative, oppure sviluppare prodotti, servizi o soluzioni nel mondo dell’economia digitale, o valorizzare economicamente i risultati del sistema della ricerca. L’agevolazione consiste in un mutuo senza interessi per la copertura dei costi di investimento e di gestione legati all'avvio del progetto proposto.



Dove rivolgersi
Ufficio:Competitività delle Imprese
Via Einaudi, 23 - 25121 Brescia - V Piano
Contatti:Tel. 030.3725.264/298
Fax 030.3725.300
E-mail: pni@bs.camcom.it
Orari di apertura al pubblico:Dal lunedì al giovedì: 9.00 - 15.30
Venerdì: 9.00 - 13.00
Accesso allo sportello:Si riceve previo appuntamento
Attività dell'ufficio presenti sul sito:Documentazione   Pianificazione economico-finanziaria   Piano commerciale   Studi di settore   INPS e INAIL   Documenti fiscali   Attività artigianali alimentari   Attività legate all'estetica e cura del corpo   Servizi per l'infanzia   Somministrazione alimenti e bevande   Trasporto cose in conto terzi   Enterprise Europe Network   Le basi per l'avvio di Impresa   Business plan   Opportunità e Stage   Imprenditorialità femminile   Responsabilità sociale per le imprese   Attività del settore ricettivo e turistico   Commercio al minuto in sede fissa   Agenzie d'affari   Punto Nuova Impresa   Start up e PMI Innovative   Strumenti di finanziamento   Sportello Europa   Etichettatura prodotti alimentari   Alternanza scuola lavoro