Progetto consapevolezza finanziaria - webinar gratuiti

Al via il progetto di consapevolezza finanziaria promosso dagli Sportelli RiEmergo delle Camere di commercio di Brescia, Bergamo, Como – Lecco, Cremona, Mantova, Pavia, Sondrio e Varese.

La rete degli Sportelli Legalità RIEMERGO delle Camere di Commercio della Lombardia, realtà volta a costituire dei punti di ascolto presso le Camere di Commercio per l’informazione, l’orientamento e l’eventuale accompagnamento alla denuncia di imprese e cittadini lombardi vittime dei fenomeni di usura, racket, infiltrazioni criminali, corruzione e contraffazione, grazie al partenariato con l'Associazione LIBERA, promuove una serie di incontri sull'educazione e consapevolezza finanziaria.

Piccoli imprenditori, liberi professionisti, consumatori, famiglie, non sempre possiedono le competenze necessarie per gestire correttamente le proprie finanze. Accade spesso che questo disallineamento informativo porti i soggetti a cadere vittima di truffe e raggiri o ad aderire a strumenti finanziari o creditizi mal compresi, con conseguenze negative per la gestione dei propri risparmi o del bilancio aziendale.

La situazione è peggiorata con la crisi indotta dall’emergenza sanitaria, che ha incrementato i pericoli a cui imprese e privati cittadini sono esposti: spesso infatti, alla scarsa informazione, si sovrappone una situazione di difficoltà economica che aumenta il rischio di cadere nella rete di organizzazioni criminali per ottenere liquidità.

Per prevenire questo rischio, gli Sportelli RiEmergo hanno organizzato con Innexta, struttura di riferimento nel settore della finanza e del credito per le PMI facenti parte del Sistema Camerale, un ciclo di quattro webinar, dedicati in particolare ai piccoli imprenditori, ai titolari di partita iva e ai consumatori con l'intento di fornire competenze finanziarie di base.

Il primo appuntamento, in programma giovedì 30 settembre, a partire dalle ore 10:30, sarà focalizzato su “La gestione efficiente del denaro per garantire l'equilibrio dei conti”.
Gestire i risparmi e garantire l'equilibrio dei conti è un compito impegnativo tanto a livello famigliare quanto a livello imprenditoriale. Pianificazione delle entrate e delle uscite, monitoraggio dei flussi sono termini che sempre più spesso entrano nel nostro quotidiano. Durante la mattinata di lavori, si illustreranno gli strumenti e le prassi efficaci per gestire il budget e programmare spese e investimenti, garantendo l’equilibrio dei conti.
La partecipazione all’iniziativa è gratuita, previa registrazione a questo link https://attendee.gotowebinar.com/register/1379063974952336912

Per ulteriori informazioni, è possibile scrivere una mail all’indirizzo comunicazione@innexta.it o all'indirizzo tutela.mercato@bs.camcom.it.

Di seguito è possibile scaricare la locandina degli eventi in programma:

documento in formato pdf locandina webinar 30 settembre 2021 (dimensione 180 Kb)

documento in formato pdf programmazione completa webinar (dimensione 217 Kb)

Sportelli Riemergo

Gli sportelli Riemergo delle Camere di Commercio lombarde sono punti di riferimento, di informazione e di sensibilizzazione, al fianco di imprenditori, professionisti e cittadini, nell'impegno e nel contrasto all'illegalità economica e ai fenomeni di estorsione, racket, corruzione, contraffazione e usura.
Gli sportelli Riemergo sono operativi in tutti gli Enti Camerali Lombardi, creati in sinergia con Libera e Transparency Italia per raccogliere segnalazioni da imprese in difficoltà e accompagnarle verso la soluzione, in una rete condivisa con Unioncamere nazionale e il supporto di Regione Lombardia in AdP competitività.

Cosa fanno

Gli sportelli Riemergo delle Camere di Commercio offrono un primo orientamento sugli strumenti di supporto e sulle tutele esistenti, in particolare:

  1. Raccolgono le richieste di informazioni ed eventuali segnalazioni di imprenditori e cittadini nell’ambito della criminalità economica ( fenomeni di usura, racket, estorsione, corruzione, concussione, peculato, contraffazione).
  2. Forniscono informazioni di primo livello sulla legislazione vigente dei singoli fenomeni.Orientano e reindirizzano ai soggetti competenti le richieste che esulano dalle competenze degli Sportelli RiEmergo: in particolare indirizzano le richieste inerenti i fenomeni di racket, usura, estorsione, intimidazione e criminalità organizzata al servizio SOS Giustizia di Libera.
  3. Mettono a disposizione gli spazi nel caso in cui si manifesti la necessità di un incontro tra gli operatori del servizio SOS Giustizia di Libera e un utente. In tal caso, su richiesta dell’operatore di SOS Giustizia, la Camera di Commercio metterà a disposizione gli appositi locali, garantendo la riservatezza e la tutela del richiedente aiuto.
  4. Collaborano con il servizio SOS Giustizia di Libera che dal 2018 si è trasformato in LINEA LIBERA: un servizio telefonico gratuito che funge da primo soccorso a chi intende segnalare episodi opachi o veri e propri reati di origine mafiosa. Linea Libera sviluppa il suo servizio attraverso operatori esperti e formati e mette a disposizione un numero verde gratuito 800.58.27.27 e l’indirizzo mail linealibera@libera.it, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13 e il martedì e il giovedì dalle 15 alle 19. Il servizio si rivolge nello specifico a:
    • Potenziali whistleblower che hanno assistito a opacità sul luogo di lavoro o hanno già segnalato e in seguito hanno subito ritorsioni
    • Vittime di usura, di estorsione, di fatti corruttivi
    • Testimoni che vogliano denunciare un reato di origine mafiosa

Perchè lavorano in rete

La Lombardia rappresenta un importante centro produttivo e finanziario e proprio in ragione della sua importanza economica è divenuta negli anni territorio ambito e conteso dalla criminalità organizzata, il cui forte radicamento nel territorio e nel tessuto economico lombardo è dimostrato dall’elevato numero di beni immobili e aziendali confiscati. Inoltre l’attuale crisi economico-finanziaria sta interessando anche le aziende lombarde, diminuendone la liquidità finanziaria e inducendole, più frequentemente rispetto al passato, a cadere vittima di organizzazioni criminali dedite all’usura e all’estorsione.

I sempre più diffusi fenomeni di infiltrazione criminale nel tessuto produttivo e nell’economia “legale” rendono necessario investire nelle attività di informazione, sensibilizzazione e prevenzione, accanto a quelle di repressione, per garantire i principi di libertà d’impresa e della concorrenza leale.
Unioncamere Lombardia e le Camere di Commercio Lombarde in sinergia con Regione Lombardia, supportati dai partner LIBERA - Associazioni, Nomi e Numeri contro le Mafie e TI – Transparency International Italia hanno così scelto di affiancare gli imprenditori lombardi - prime vittime delle organizzazioni criminali - investendo nelle attività di informazione, sensibilizzazione, prevenzione, ascolto e accompagnamento per garantire i principi di libertà d’impresa e della concorrenza leale nella consapevolezza che soltanto insieme si possono sconfiggere le mafie e le illegalità e valorizzare l’economia sana, legale e conveniente


Per ulteriori informazioni è possibile consultare il sito: www.sportelliriemergo.it

Vademecum antiracket e antiusura

La Prefettura di Brescia e il suo Minipool Antiracket e Usura, in collaborazione con le Forze di Polizia, le Associazioni di Categoria i Comuni e la Camera di Commercio, hanno messo in campo le loro forze per essere di aiuto alle famiglie ed agli imprenditori, predisponendo il "Vademecum anti usura e anti estorsione" di seguito consultabile.

file in formato pdf vademecum antiracket e anti usura (dimensione 490 Kb)

Formazione studenti scuole secondarie

La Camera di Commercio di Brescia, consapevole dell'importanza del coinvolgimento degli studenti degli ultimi anni delle Scuole Superiori, nell'ottica di sollecitare le nuove generazioni, che si affacciano al mondo del lavoro e delle professioni, alla riflessione sui fenomeni e per sensibilizzazione al rispetto della Legalità e della Giustizia, ha organizzato il 1° Evento della Legalità, con illustri Relatori, esperti nel contrasto ai fenomeni di illegalità, destinato esclusivamente agli studenti delle Scuole superiori, che si è tenuto il 27 marzo 2017.
Il percorso educativo avviato in collaborazione con Regione Lombardia, Comune di Brescia e Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia, ha visto il coinvolgimento di oltre 250 studenti, accompagnati dai docenti.

E' possibile scaricare gli interventi dei relatori della giornata del 27 marzo per consentire a tutte le Scuole Superiori di approfondire le tematiche anche nell'ordinaria attività didattica:

documento in formato pdf SOS Giustizia - dr Giuseppe Giuffrida - referente provinciale di Libera Brescia (dimensione 710 Kb )

documento in formato pdf Il contrasto alla corruzione - dr Giorgio Franchini Transparency Italia (dimensione 3623 Kb )

Sono inoltre disponibili materiali divulgativi utili a quanti vogliano intraprendere la formazione in tema di legalità nelle scuole:


documento in formato pdf Linee guida per le scuole (dimensione 70 Kb)

documento in formato pdf Vista dal Nord (dimensione 3,137 Mb)

documento in formato pdf Con i loro occhi. L'immaginario mafioso tra i giovani (dimensione 1,683 Mb)

E' inoltre disponibile la monografia su psicologia e mafia del Prof. Antonino Giorgi, psicologo e psicolterapeuta, che ha approfondito il tema della psicologia mafiosa, accessibile dal sito della Rivista Narrare i Gruppi .


 




Dove rivolgersi
Ufficio:Tutela del Mercato
Via Einaudi, 23 - 25121 Brescia - II Piano
Contatti:Tel. 030.3725.374-363
Fax 030.3725.300
E-mail: tutela.mercato@bs.camcom.it
Posta elettronica certificata (P.E.C.): tutela.mercato@bs.legalmail.camcom.it
Orari di apertura al pubblico:Dal lunedì al giovedì: 9.00 - 15.30
Venerdì: 9.00 - 13.00
Accesso allo sportello:Si riceve previo appuntamento
Attività dell'ufficio presenti sul sito:Convenzioni   Usi e consuetudini   Raccolta usi   Arbitrato   Procedimento arbitrato amministrato   Servizio nomina arbitri   Clausole vessatorie    Il procedimento di controllo   Contrassegno di equità contrattuale   Contratti tipo   Curricula Vitae Arbitri, Mediatori e Conciliatori