Digital Business - Bando Voucher Digitali I4.0 Lombardia 2021

dalle ore 14.00 del 17 maggio alle ore 12.00 del 18 giugno 2021

Soggetto gestore: Unioncamere Lombardia con il contributo delle Camere di Commercio del sistema camerale lombardo

Forma dell'agevolazione: contributi a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute (al netto di IVA). Due tipologie di intervento in base alla dimensione dell'impresa:

  • micro impresa, 70% delle spese ammissibili
  • piccola-media impresa, 50% delle spese ammissibili.

Oggetto dell'intervento e beneficiari: Regione Lombardia e le Camere di commercio lombarde, nell’ambito della misura generale “Digital Business”, sostengono l’introduzione in azienda di tecnologie digitali I4.0

Tutte le informazioni relative a modalità di presentazione della domanda, contatti, spese e fornitori ammissibili sono disponibili sul sito di Unioncamere Lombardia


Digital Business - Bando E-Commerce 2021

dalle ore 10:00 del 19 maggio alle ore 12:00 del 22 giugno 2021

Soggetto gestore: Unioncamere Lombardia con il contributo delle Camere di Commercio del sistema camerale lombardo

Forma dell'agevolazione: contributi a fondo perduto a parziale copertura delle spese sostenute (al netto di IVA). Due tipologie di intervento in base alla dimensione dell'impresa:

  • micro impresa, 70% delle spese ammissibili
  • medio-piccola impresa, 50% delle spese ammissibili.

Oggetto dell'intervento e beneficiari: Regione Lombardia e le Camere di commercio lombarde, nell’ambito della misura generale “Digital Business”, sostengono le MPMI che intendono sviluppare e consolidare la propria posizione sui mercati tramite lo strumento dell’E-commerce, incentivando l’accesso a piattaforme cross border (B2B e/o B2C) e/o sistemi e-commerce proprietari (siti e/o app mobile).

Tutte le informazioni relative a modalità di presentazione della domanda, contatti, spese e fornitori ammissibili sono disponibili sul sito di Unioncamere Lombardia

Nuove Imprese tasso zero nuova versione – dal 19 maggio 2021

Soggetto gestore: Invitalia, Agenzia nazionale per lo sviluppo, di proprietà del Ministero dell'Economia.

A chi è rivolto: Nuove Imprese a Tasso Zero si rivolge alle micro e piccole imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni o da donne di tutte le età, su tutto il territorio nazionale.

Possono presentare domanda:

  • le imprese costituite entro i 5 anni precedenti con regole e modalità differenti a seconda che si tratti imprese costituite da non più di 3 anni o da imprese costituite da almeno 3 anni e da non più di 5
  • le persone fisiche, con l’impegno di costituire la società dopo l’eventuale ammissione alle agevolazioni

Esame delle domande in ordine cronologico fino ad esaurmento delle risorse disponibili (150 milioni di euro)

Forma dell'agevolazione: mix di finanziamento fino al 90% del totale della spesa ammissibile di cui il contributo a fondo perduto non può superare il limite del 20% per imprese costituite da meno di 3 anni e del 15% per quelle costituite da più di 5. Le imprese costituite da meno di 3 anni possono anche chiedere un contributo ulteriore, fino al 20% delle spese di investimento, per l’acquisto di materie prime e servizi necessari allo svolgimento dell’attività d’impresa.

Il finanziamento non richiede garanzie in caso di progetti fino a 250 mila euro; è prevista invece la garanzia sotto forma di privilegio speciale per i progetti superiori a 250 mila euro.

È sempre richiesta l’ipoteca per i progetti di investimento che prevedono l’acquisto di un immobile.

Presentazione della domanda: dal 19 maggio, esclusivamente sul sito di Invitalia. Modulistica, informazioni dettagliate, contatti sono disponibili sul sito di Invitalia

Bando voucher per consulenza in innovazione – scadenza 20 Dicembre 2021

Soggetto gestore: Ministero dello Sviluppo Economico

Forma dell'agevolazione: Voucher per consulenza in innovazione

Obiettivo e beneficiari: micro, piccola o media impresa e reti d’impresa composte da un numero non inferiore a tre PMI in possesso dei requisiti indicati nel bando, purché il contratto di rete configuri una collaborazione effettiva e stabile.

Si considerano ammissibili al contributo le spese sostenute a fronte di prestazioni di consulenza specialistica rese da un manager dell’innovazione qualificato, indipendente e inserito temporaneamente, con un contratto di consulenza di durata non inferiore a nove mesi, nella struttura organizzativa dell’impresa o della rete. La consulenza deve essere finalizzata a indirizzare e supportare i processi di innovazione, trasformazione tecnologica e digitale delle imprese e delle reti attraverso l’applicazione di una o più delle tecnologie abilitanti previste dal Piano nazionale impresa 4.0.

Per manager dell’innovazione qualificato e indipendente si intende un manager iscritto nell’apposito elenco costituito dal Ministero dello sviluppo economico oppure indicato, a parità di requisiti personali e professionali, da una società iscritta nello stesso elenco e che risulti indipendente rispetto all’impresa o alla rete che fruisce della consulenza specialistica.

Informazioni dettagliate e modalità di richiesta del voucher sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico

Beni Strumentali “Nuova Sabatini” - Da 7 febbraio 2019

Con il decreto direttoriale n. 1338 del 28 gennaio 2019, è disposta, a partire dal 7 febbraio 2019, la riapertura dello sportello per la presentazione delle domande di accesso ai contributi, grazie allo stanziamento di nuove risorse finanziarie pari a 480 milioni di euro (introdotto dall’articolo 1 comma 200 della legge 30 dicembre 2018 n. 145).

Soggetto promotore: Ministero dello Sviluppo Economico

Forma dell'agevolazione: La misura Beni strumentali ("Nuova Sabatini") è l’agevolazione messa a disposizione dal Ministero dello sviluppo economico con l’obiettivo di facilitare l’accesso al credito delle imprese e accrescere la competitività del sistema produttivo del Paese

Oggetto del bando e beneficiari: La misura sostiene gli investimenti per acquistare o acquisire in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo e hardware, nonché software e tecnologie digitali.

Possono beneficiare dell’agevolazione le micro, piccole e medie imprese (PMI). Sono ammessi tutti i settori produttivi, inclusi agricoltura e pesca, ad eccezione dei seguenti:

  • attività finanziarie e assicurative
  • attività connesse all’esportazione e per gli interventi subordinati all’impiego preferenziale di prodotti interni rispetto ai prodotti di importazione

Nomrativa, modalità di presentazione della domanda, erogazione del contributo e FAQ sono disponibili sul sito del Ministero dello Sviluppo Economico.

Bandi in fase istruttoria con graduatorie da pubblicare, pubblicate o in fase di rendicontazione

Bandi in fase istruttoria con graduatorie da pubblicare, pubblicate o in fase di rendicontazione

In questa sezione sono disponibili le informazioni su bandi - per i quali non è più possibile presentare richiesta di contributo - predisposti da Regione Lombardia e Camere di Commercio Lombarde tramite Unioncamere Lombardia, nell’ambito degli impegni assunti con l’Accordo per lo sviluppo economico e la competitività del sistema lombardo.

Bandi di Regione Lombardia: dove informarsi e come partecipare

Il sito di Regione Lombardia pubblica contributi, finanziamenti, agevolazioni, gare, concorsi pubblici, premi e manifestazioni di interesse: per conoscere tutti i bandi di Regione Lombardia si rimanda alla pagina del sito di Regione Lombardia.Il sito, diviso in varie sezioni facilmente consultabili, comprende anche bandi e iniziative di carattere europeo.

Per la consultazione si invita a navigare la pagina del sito Bandi di Regione Lombardia

 

Incentivi del Ministero dello Sviluppo Economico: dove informarsi e come partecipare

Il sito del MI.SE. dedica una apposita pagina ai principali incentivi di interesse sul tema impresa: nelle pagine sono disponibili singole misure, notizie e aggiornamenti recenti.

Altre misure, sempre di interesse per le imprese, possono essere consultate in relazione ai temi dell'energia, delle comunicazioni e del commercio internazionale.

Nella sottosezione Altri incentivi sono presenti le misure per le quali non è più possibile presentare la domanda ma in fase di gestione della istanze presentate.

Per dettagli si rimanda alla pagina del Incentivi del Ministero dello Sviluppo Economico

Agevolazioni di Invitalia: dove informarsi e come partecipare

Invitalia Ã¨ l'Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d'impresa, di proprietà del Ministero dell'Economia.

In particolare si segnalano due iniziative:

  • "Nuove imprese a tasso zero" Ã¨ l’incentivo per i giovani e le donne che vogliono avviare una micro o piccola impresa, esclusivamente in forma societaria (non è utilizzabile per ditte individuali). Gli incentivi sono rivolti alle imprese composte in prevalenza da giovani tra i 18 e i 35 anni e/o da donne. Le imprese devono essere costituite in forma di società da non più di 12 mesi rispetto alla data di presentazione della domanda. Anche le persone fisiche possono richiedere i finanziamenti, a condizione che costituiscano la società entro 45 giorni dall’eventuale ammissione alle agevolazioni.
  • “Smart&Start”: le agevolazioni Smart&Start Italia sono riservate alle startup innovative localizzate su tutto il territorio nazionale. La business idea dovrà avere caratteristiche tecnologiche e innovative, oppure sviluppare prodotti, servizi o soluzioni nel mondo dell’economia digitale, o valorizzare economicamente i risultati del sistema della ricerca. L’agevolazione consiste in un mutuo senza interessi per la copertura dei costi di investimento e di gestione legati all'avvio del progetto proposto.